Yevheniya Lysohor

L'amore per la musica è entrato prestissimo nella vita di Yevheniya: aveva infatti appena due anni e mezzo quando la nonna pianista le fece scoprire le meraviglie di questa arte. Poi, a cinque anni, un incontro decisivo: suonando a memoria tutte le Invenzioni di J. S. Bach ed eseguendo con l'orchestra il concerto di J. C. Bach viene notata dal Maestro Vsevolod Vorobyev, che la prende come allieva portandola al diploma ottenuto con il massimo dei voti presso l'Accademia delle Arti di Kiev per bambini di eccezionale talento.
Yevheniya ottiene le prime importanti affermazioni vincendo concorsi internazionali, riceve l'ambito premio Miss Talento di Kiev, ma parallelamente decide di affiancare ai suoi studi musicali anche quelli di economia internazionale e di interprete, e si laurea in entrambe le materie presso la più prestigiosa università ucraina, il Kiev institute of international relationship, guadagnandosi anche la qualifica di migliore donna laureata dell'anno.
Appena un mese dopo la passione per la musica vince e così inizia un nuovo capitolo della sua vita, il trasferimento in Europa. Yevheniya si perfeziona studiando con Maestri come Peter Frankl, Wolfram Smitt-Leonardy, Maurizio Baglini.
Riceve numerosi riconoscimenti dalla stampa e vince varie borse di studio tra cui quella del Lions Club per l’importante contributo nello sviluppo della cultura della città di Cremona, dove si laurea in pianoforte con il massimo dei voti e la menzione speciale. 
Si esibisce costantemente su prestigiosi palcoscenici in Europa ed Asia. Ecco alcune tra le sue più recenti affermazioni: l’esecuzione in prima assoluta mondiale di “Aforismi”, composizione di Vladimir Mendelssohn con lui stesso al viola, Alessandro Baricco (voce recitante) e Maxim Vengerov al triangolo composta in occasione del Premio Internazionale “Cremona Musica Awards”; la partecipazione nel progetto “Violins of Hope” insieme con Cihat Askin e Sevil Ulucan Weinstein; l’esecuzione di otto sonate (tra le quali Appassionata, Waldstein, Patetica) di L. Van Beethoven per Cremona Piano Forum nell’arco di sole due settimane; l’esibizione delle musiche di Bach nella rassegna “La notte Bianca di Bach” al Palazzo Vecchio di Firenze, piano recital per Piano City Milan, l’inaugurazione della Goryeong Gun Nuri Hall in Corea del Sud.
Altre collaborazioni degne di nota sono quelle con il contrabbassista di fama mondiale Franco Petracchi al Teatro Ponchielli di Cremona, e con uno tra i migliori violisti italiani, Francesco Fiore, con il quale collabora stabilmente in duo, esibendosi tra l’altro con regolarità in una delle sale più prestigiose d’Europa: l'Auditorium Arvedi al Museo del Violino di Cremona. Da ricordare anche i concerti tenuti presso il Museo del Teatro alla Scala, i Musei Vaticani, e la partecipazione allo Stradivari Festival.
Si esibisce frequentemente in duo con il suo compagno di vita, il pianista Umberto Barisciano.
Insieme alla carriera concertistica Yevheniya è molto coinvolta nell’insegnamento. I suoi allievi sono vincitori di numerosi concorsi internazionali. Tiene regolarmente corsi di perfezionamento per studenti provenienti da tutto il mondo. Grazie alla già consolidata collaborazione con iClassical Academy, ha tenuto master class di musica da camera affiancando Shlomo Mintz. 
Yevheniya accompagna spesso i corsi di violoncello tenuti da Antonio Meneses, e quelli di violino tenuti da Salvatore Accardo presso l’Accademia “Walter Stauffer” di Cremona. Ha collaborato con cantanti lirici come Mario Luperi, Sonia Prina, ed insieme all'artista popolare ucraino Femiy Mustafaev, ha registrato un disco di romanze ucraine su testi di T. Shevchenko.
In quanto cittadina del mondo, Yevheniya Lysohor sente la necessità di aiutare le persone partecipando a eventi di beneficenza. Ha suonato per le vittime del terremoto, bambini disabili, i malati di cancro e i colpiti dal virus covid-19.
Nel momento del lockdown è stata invitata dal canale di New York The Violin Channel a tenere una conferenza-concerto online. E nelle prime 24 ore, la sua performance ha ricevuto 13.000 visualizzazioni.
Una tra le passioni di Yevheniya è il canto. Si dedica fin da giovanissima alla musica pop ottenendo vasta notorietà in Ucraina e successivamente decide di completare la sua formazione classica e accademica laureandosi in canto lirico nella classe del basso Mario Luperi. Inizia subito ad esibirsi professionalmente ad alto livello partecipando al Festival Monteverdi al Teatro Ponchielli di Cremona. Ama la cucina ed ha appena avviato suo foodblog accompagnato dalle sue musiche. Parla sei lingue e continua studiarne altre.

  • Facebook
  • Instagram

©2020 Yevheniya Lysohor

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now